AMARO SAN

Amaro San è la riscoperta di un patrimonio perduto. Una formula preziosa e importante, custodita gelosamente come un brillante, arrotolata fra i gioielli di famiglia. L’Amaro San è il dopocena più disinibito de “La Canellese”: profumatissimo e fortemente speziato, nasce dall’infusione di erbe scelte dosate in un vino di grande pregio. È l’esplosione di cannella, angostura, arancia dolce e amara, e ginepro. Armonico al palato con un caratteristico finale di rabarbaro. La sua potente eleganza dona al palato pienezza e grande intensità di sapori. Bevuto fresco come amaro, è un digestivo miracoloso se servito caldo con scorza di limone.

LA RICETTA
Melange di vini bianchi selezionati, zucchero e alcol, infuso di 18 radici e bacche fra le quali l’angostura, l’assenzio pontico, l’arancia dolce e amara, il rabarbaro, il coriandolo, il ginepro. Colorato con il caramello, è uno dei pochi amari preparati con il vino.


la Canellese Vermut utilizza solo coriandolo di prima qualitàCORIANDOLO
Coriandrum sativum
la Canellese Vermut utilizza solo ginepro di prima qualitàGINEPRO
Juniperus comm unis
la Canellese Vermut utilizza solo rabarbaro di prima qualitàRABARBARO
Rheum rhaponticum